Vai al contenuto

Carta prepagata Postepay: come richiederla e ricaricarla

Perché scegliere la carta prepagata Postepay? Le carte prepagate sono prodotti sempre più diffusi. Per quale motivo?

Prima di tutto perché non necessitano dell’apertura di un conto corrente, poi perché il plafond massimo - che varia di realtà in realtà - consente di tenere sotto controllo con maggior facilità le spese, scongiurando il rischio di andare in rosso (se si prova a effettuare una spesa di entità superiore alla cifra presente sulla carta l’operazione non va a buon fine).

La carta prepagata Postepay è una delle alternative più valide al proposito.

Carta prepagata Postepay Standard: ecco cosa sapere

La carta prepagata Postepay Standard è una delle alternative più diffuse quando si parla di prodotti di questo tipo. La carta Postepay Standard può essere richiesta anche senza la titolarità di un conto corrente, previa presentazione di un documento d’identità e della tessera del codice fiscale allo sportello dell’ufficio postale. Il plafond massimo è pari a 3.000€.

Carta prepagata Postepay junior: come richiederla

Le carte prepagate sono un’ottima alternativa per avviare i più giovani al controllo e alla gestione del denaro. Il gruppo Poste Italiane ha pensato a questa parte di utenza con la carta prepagata Poste Pay junior.

Questa tipologia di carta prepagata può essere richiesta accompagnando il figlio under 18 presso l’ufficio postale e avendo cura di presentare i suoi documenti d’identità (ovviamente sono necessari anche quelli del genitore o di chiunque eserciti la patria potestà).

Il plafond massimo della carta prepagata Postepay junior è pari a 1.000€.

Carta Poste Pay: come ricaricarla

Informarsi sulla carta prepagata Postepay e sulla sua gestione tecnica significa documentarsi sulle modalità di ricarica. Ecco dove si può ricaricare la carta Poste Pay Standard:

  • Presso qualsiasi ufficio postale sul territorio italiano tramite contanti.
  • Presso gli sportelli automatici del circuito Postamat.
  • Tramite il sito ufficiale Poste.it.
  • Direttamente dal proprio smartphone tramite la sim PosteMobile.
  • Tramite la app PostePay disponibile per device iOS e Android.
  • Presso qualsiasi ricevitoria Sisal o tabaccheria convenzionata con la Banca ITB.

Carta prepagata Poste Pay: i limiti di prelievo

Un altro aspetto che è utile approfondire quando si parla della carta Poste Pay riguarda i limiti di prelievo giornalieri.

Con la carta prepagata Postepay Standard è possibile prelevare 250€ dagli sportelli del circuito Postamat. La carta Postepay junior consente invece di prelevare una cifra giornaliera massima pari a 100€. I prelievi mensili dagli sportelli Postamat sono invece illimitati.

Prepagata Postepay: i limiti di ricarica

Gestire una carta prepagata Postepay significa anche avere le idee chiare sui limiti di ricarica. Ecco cosa c’è da sapere in merito:

  • Carta Postepay standard: limite di ricarica annuo pari a 50.000€ (su tutte le carte nominative intestate al medesimo titolare). Dal sito ufficiale Poste.it si possono ricaricare fino a 3.000€ per singola operazione (un singolo ordinante può effettuare massimo due ricariche al giorno).
  • Carta Postepay junior: anche in questo caso vale il limite dei 50.000€ annui di ricarica su tutte le carte nominative intestate al medesimo titolare. Il limite giornaliero di ricarica in questo caso è pari a 1.000€ (limite per ogni singola operazione corrispondente a 500€).

Carta prepagata Postepay smarrimento del PIN: cosa si può fare?

Cosa si può fare in caso di smarrimento del PIN della carta prepagata Postepay? La prima alternativa consiste nel richiedere gratuitamente il duplicato del PIN chiamando il call center di Bancoposta risponde al numero verde 800003322.

Il duplicato del PIN della carta prepagata viene inviato via posta all’indirizzo indicato al momento della richiesta di rilascio della carta stessa (in caso di volontà di ricevere il PIN a un indirizzo diverso è necessario comunicarlo preventivamente all’ufficio postale.

Cosa fare invece in caso di furto? In queste circostanze è possibile bloccare la carta, chiedendone la conseguente sostituzione e il rimborso del saldo disponibile residuo. La carta prepagata Postepay può essere bloccata nei seguenti modi:

  • Contatto telefonico con il numero verde 800902122 (dall’Italia)
  • Contatto telefonico con il numero +390492100149 (dall’estero)

Il titolare vittima del furto entra in possesso della nuova carta con l’eventuale rimborso del saldo residuo in seguito alla ricezione da parte del gruppo Poste Italiane della denuncia presentata dal titolare all’autorità giudiziaria.

Altre tipologie di Carte Prepagate

Ricarica carta prepagata: costi e condizioni Cos’è e a cosa serve Ricarica carta prepagata Cos’è Ricarica carta prepagata? Carta Ricarica fa parte dall’offerta carte prepagate 3599 collocate dal...
Carta prepagata Paypal costi e vantaggi Quando si sottoscrive il contratto per la ricezione di una carta prepagata è fondamentale informarsi su alcuni dettagli funzionali, come per esempio i...
Bper carte prepagate: analisi dell’offerta Bper carte prepagate: com'è strutturata l'offerta? Soluzione ideale per chi non ha necessità di aprire un conto corrente postale o bancario ma non vuo...
Carta prepagata Poste Italiane: quello che devi sa... Carta prepagata Postepay: cos’è e come funziona Nell’offerta di Poste Italiane il prodotto più conosciuto è senza dubbio Postepay, la carta prepagata...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *