Vai al contenuto

Le carte prepagate sono un’alternativa molto valida per gestire i propri risparmi quotidianamente. Perfette per avviare i giovani all’utilizzo puntuale del denaro, sono rilasciate dai maggiori istituti di credito. Ecco quindi qualche informazione su carta prepagata Intesa.

Carta prepagata Intesa Sanpaolo: cosa sapere su Superflash

La carta prepagata Intesa Superflash consente di usufruire di diversi vantaggi. Quali sono? Ricordiamo prima di tutto la presenza di un IBAN, il che rende possibile la ricezione di bonifici e l’accredito dello stipendio.

Grazie a questa peculiarità è consentita anche la domiciliazione delle utenze luce e gas.

Carta prepagata Intesa Sanpaolo Flash: altri vantaggi

La carta prepagata Intesa Sanpaolo Superflash è un prodotto che viene incontro alle esigenze di chi ha la necessità di gestire in maniera semplice il proprio denaro senza troppe spese.

A tal proposito è utile ricordare la possibilità di tenere tutto sotto controllo da internet e di usufruire della cancellazione del canone se si richiede la carta prepagata prima del compimento dei 26 anni.

La carta prepagata Superflash di Intesa Sanpaolo può essere richiesta direttamente online, prenotando la richiamata di un consulente bancario direttamente dal sito ufficiale dell’istituto di credito.

Carta prepagata Superflash Intesa: informazioni sui costi

Quali sono i costi che deve sostenere chi richiede una carta prepagata Intesa? Vediamo nel dettaglio gli oneri relativi alla carta Superflash:

  • Canone annuo pari a 9,90€ (come già ricordato non è previsto il versamento di canone per i clienti di età compresa tra i 18 e i 26 anni)
  • Prelievi gratuiti dagli sportelli Intesa Sanpaolo e da quelli degli istituti affiliati
  • Prelievi dagli sportelli delle banche non appartenenti al gruppo Intesa Sanpaolo: 2€ nell’area SEPA
  • Prelievi dagli sportelli degli istituti di credito non appartenenti al gruppo Intesa Sanpaolo: 5€ a operazione nell’area extra SEPA.

La carta prepagata Superflash può essere utilizzata per i pagamenti con il POS in qualsiasi negozio. Tale operazione non determina nessun costo.

Carta credito prepagata Intesa San paolo: i costi di ricarica

Una particolarità interessante e vantaggiosa delle carte di credito prepagate consiste nella possibilità di gestire liberamente le ricariche. Cosa si può dire in merito su carta prepagata Intesa e quali sono i costi? Vediamoli nel dettaglio.

  • Ricarica in filiale Intesa Sanpaolo effettuata contestualmente alla consegna della carta: gratuita
  • Ricarica effettuata in filiale: 1€ con carta emessa dal gruppo
  • Ricarica effettuata in filiale: 2€ con carta non emessa dal gruppo Intesa Sanpaolo

Carta prepagata Intesa: cosa sapere sui bonifici

Quali sono i costi dei bonifici con la carta prepagata Intesa? Ecco quello che c’è da sapere in merito.

  • Bonifici effettuati da sportelli automatici: applicazione di una commissione pari a 0,50€
  • Bonifici effettuati verso un conto legato a una banca del gruppo Intesa Sanpaolo: commissione di 2,50€
  • Bonifici effettuati verso un conto legato a una banca che non fa parte del gruppo Intesa Sanpaolo: commissione di 3,50€.

Prepagata Intesa Sanpaolo: cosa sapere sulla domiciliazione delle utenze

Quando si parla di carta prepagata Intesa Superflash si inquadra anche la possibilità di associare la domiciliazione delle utenze gas e luce. Questa opzione prevede dei costi? La risposta in generale è negativa.

L’unica eccezione è costituita dagli addebiti per RID commerciali, che determinano l’applicazione di una commissione di 0,50€.

Carta prepagata Superflash di Intesa Sanpaolo: cosa sapere sulla gestione online

La carta prepagata Intesa consente di usufruire del vantaggio della gestione online. Cosa c’è da sapere in merito? Prima di tutto che, grazie al sito ufficiale e all’app, è possibile tenere sotto costante controllo il saldo della carta, richiedere eventuali duplicati e presentare istanza per il blocco in caso di furto o smarrimento.

Un’altra comodità molto interessante riguarda la possibilità di richiedere sempre online il nuovo PIN della carta di credito prepagata Superflash.

Il cliente titolare di questa carta prepagata, ogni volta che effettua un pagamento, riceve un SMS istantaneo con l’entità della cifra spesa. Tra gli altri vantaggi della carta prepagata Intesa e della sua gestione web è possibile ricordare la possibilità, al momento della sottoscrizione del contratto, di attivare l’opzione Geo Control, grazie alla quale limitare l’utilizzo della carta a determinati Paesi.

Le carte prepagate, sempre più diffuse, non consentono solo di gestire i propri risparmi in maniera più rapida e sicura, ma anche di usufruire dei servizi di specifici brand, come per esempio Sky. La carta prepagata Sky è un’ottima alternativa all’abbonamento con rinnovo e conseguente necessità di disdetta. Vediamo per quale motivo e quali sono le principali opzioni per richiederla.

Carta prepagata Sky online: perché richiederla

La visione di Sky è ormai una consuetudine per tantissime persone appassionate di sport, film e serie televisive. L’abbonamento con vincolo rappresenta però un investimento molto oneroso e non sempre facile da sostenere sul lungo termine, motivo per cui si opta spesso per la carta prepagata Sky, un prodotto che consente di visionare programmi, match sportivi, film e partite di calcio senza l’obbligo di rinnovo e a fronte di un unico pagamento iniziale.

Carta prepagata Sky online: come si richiede?

Come si richiede la carta prepagata Sky? La procedura è molto semplice e ha come principale punto di riferimento il sito ufficiale del colosso televisivo. Sul portale Sky è infatti presente una pagina dedicata alle diverse tessere prepagat disponibili, che hanno un prezzo minimo di 199€ per 12 mesi (si tratta di un prezzo promozionale, in quanto quello di partenza corrisponde a 418,80€ per il medesimo lasso di tempo).

Sottoscrivendo una di queste opzioni è possibile usufruire dei vantaggi del pacchetto - le alternative variano a seconda del prezzo - e, una volta terminato il periodo di validità, scegliere se richiedere o meno l’abbonamento o se comprare un’altra carta.

Carta prepagata Sky 2016: altre alternative per richiederla

Esistono altre alternative per richiedere la carta prepagata Sky. Quali sono? Numerosi siti diversi dal portale ufficiale Sky, sui quali è comunque possibile acquistare la tessera, visionare programmi, film e partite di calcio e attendere l’annullamento automatico una volta trascorso un determinato lasso di tempo.

Per visionare i programmi e i film con la tessera prepagata Sky è necessario installare il decoder Sky HD.

Carte prepagate Sky: cosa sapere prima di richiederle

Dopo aver dato qualche indicazione generale su dove è possibile richiedere una carta prepagata Sky specifichiamo cosa è necessario sapere prima di procedere con la richiesta.

Ricordiamo prima di tutto che queste carte - la cui sottoscrizione non prevede il rilascio di dati bancari sensibili - possono essere richieste unicamente da persone fisiche che agiscono con scopi diversi da quello imprenditoriale.

Ciò significa che non è consentito utilizzarle per la proiezione di programmi, film e partite di calcio presso bar, alberghi, ristoranti o residence. Come già specificato, per utilizzare la carta prepagata Sky è necessario procedere preventivamente all’installazione del decoder.

Carta Sky: le opzioni disponibili

Quali sono i pacchetti specifici disponibili per quanto riguarda la carta prepagata Sky? I prezzi variano a seconda delle promozioni in corso, ma è comunque possibile individuare tre tipologie di carta. Ecco cosa consentono di visionare:

  • Pacchetto Sky TV + Sky Cinema
  • Pacchetto Sky TV + Sky Sport
  • Pacchetto Sky TV + Sky Sport + Sky Calcio

Per approfondire le informazioni sulle singole carte è possibile compilare il form presente sull’apposita pagina del sito Sky, avendo cura d’inserire i propri dati per essere richiamati.

Carta prepagata di Sky: conclusioni

La carta prepagata Sky consente di usufruire di diversi vantaggi. Ricordiamo ancora una volta la flessibilità, la possibilità di pagare in un’unica tranche senza l’obbligo di rinnovo, l’anonimato della carta.

Grazie alla carta prepagata Sky è possibile vedere in HD i propri programmi e film preferiti - ricordiamo che con il decoder standar la card non funziona - e scegliere comodamente cosa fare una volta scaduto il periodo di validità, senza l’urgenza di rinnovo dell’abbonamento.

La carta prepagata Sky è garantita fino alla scadenza (tranne in casi di manomissione e modifica volontaria da parte del cliente che la sottoscrive). L’acquisto della carta prepagata Sky è molto rapido e può essere completato direttamente online dal sito ufficiale del gruppo mediatico.

Esistono anche numerose alternative, come per esempio gli store online come Amazon ed Ebay. La migliore opzione rimane il sito ufficiale Sky, sul quale è possibile trovare i prezzi più vantaggiosi e usufruire di speciali promozioni periodiche.

Cosa sono e come funzionano le carte prepagate con iban

Praticità e sicurezza sono i due fattori alla base del successo delle carte prepagate con iban, note anche come carte conto. Prodotti bancari che consentono di usufruire di tutti i principali servizi previsti per le carte di credito, riducendo i rischi in caso di smarrimento o furto.

La carta prepagata con iban consente infatti di ricevere l’accredito di stipendio e pensione e la ricezione di bonifici. Allo stesso tempo il titolare della carta può effettuare pagamenti di vario genere e farsi addebitare sull’iban collegato il pagamento di utenze e bollette, proprio come se si trattasse di un conto corrente. Come tutte le carte di credito inoltre le prepagate con iban consentono di effettuare prelievi e depositi dagli Atm e pagamenti sia in negozi fisici che online. Utilizzabili anche all’estero, queste carte non sono molto diverse dalle prepagate tradizionali.

Le principali differenze riguardano il plafond ricaricabile e il limite massimo per il prelievo giornaliero. Normalmente entrambi risultano più elevati per le carte conto, mentre le prepagate classiche hanno limiti spesso molto stringenti.

Carte prepagate con iban costi e condizioni di utilizzo

Ma quanto costano le carte prepagate con iban? Normalmente non sono previsti costi di emissione tuttavia molti istituti di credito che concedono carte conto prevedono l’applicazione di un canone mensile per le spese di gestione.

Oltre a queste spese fisse il titolare della carta deve sostenere anche gli eventuali costi di ricarica allo sportello applicati dall’istituto a cui ci si appoggia (di solito ammontano a circa 2-3 euro) e le commissioni previste in caso si prelievo contante da ATM di un istituto diverso da quello che ha erogato la carta.

Nella maggior parte dei casi sono previste commissioni per i bonifici online superiori a quelle previste per i titolari di conti correnti. Va sottolineato però che a differenza di quanto accade con i conti correnti, le carte prepagate con iban non sono soggette ad imposte di bollo.

Per quanto riguarda l’utilizzo all’estero, per i prelievi in Paesi in cui non è in vigore l’euro l’istituto di credito che ha emesso la carta può applicare una commissione per le operazioni (sia prelievi da Atm che acquisti in negozi) nella valuta in uso nello Stato in cui ci si trova. In ogni caso si tratta di somme che, nella quasi totalità dei casi, non superano il 2% dell’importo relativo.

È buona norma comunque documentarsi anticipatamente riguardo ai costi previsti per le spese effettuate all’estero, in questo modo chi ha intenzione di utilizzare la carta fuori dal Paese non rischierà di incorrere in spese impreviste.

Conti correnti e carte prepagate con iban a confronto

Ma quali sono le differenze tra carte conto e conto corrente? Oltre all’assenza dell’imposta di bollo queste carte si differenziano dai conti correnti per l’impossibilitò di andare in rosso. Non sono dunque previsti costi relativi al massimo scoperto.

Le carte conto inoltre non prevedono l’erogazione di interessi sul denaro depositato. Di conseguenza è preferibile versare sulla carta solo somme che si andranno a spendere in un arco temporale piuttosto breve, al fine di non farle intaccare dall’inflazione.

Cosa succede in caso di smarrimento della carta conto? Se si smarrisce la carta o si è vittima di un furto o di una truffa la banca non è tenuta a risarcire il cliente. Hanno diritto a un indennizzo solo quanti hanno sottoscritto un’apposita copertura contro le frodi. In tal caso infatti il cliente si vedrà risarcita la somma presente nella carta.

Per questo è consigliabile non lasciare troppo denaro nella carta, soprattutto se si utilizza in contesti dove la truffa o la clonazione della carta è più probabile, o in alternativa scegliere un prodotto con la copertura assicurativa pagando un canone mensile maggiorato.

Carte prepagate con iban per minorenni

Va ricordato inoltre che al momento non sono presenti sul mercato italiano carte conto per minorenni. Tuttavia quanti desiderano intestare al proprio figlio una carta prepagata può scegliere tra una vasta offerta.

Quasi tutte le banche infatti propongono prepagate dedicate ai ragazzi con meno di 18 anni. Carte di pagamento ideali sia per consentire ai ragazzi di iniziare a gestire autonomamente le proprie finanze, che per spostamenti come gite scolastiche e vacanze studio all’estero. Una volta raggiunta la maggiore età è possibile richiedere carte prepagate con iban.

Ma come trovare il prodotto più adatto alle proprie esigenze? Prima di sottoscrivere un contratto per una carta conto è consigliabile confrontare le varie offerte degli istituti di credito così da poter trovare la soluzione che meglio soddisfa le proprie esigenze.

Sulla Rete sono disponibili diversi comparatori online, siti internet specializzati nel confronto di prodotti bancari che, a fronte della compilazione di un apposito form propongono all’utente le offerte delle banche e finanziarie che soddisfano i requisiti indicati.

Carta prepagata Monte dei Paschi di Siena Spider

Tra le diverse proposte finanziarie presentate ai propri utenti da una delle banche leader del territorio italiano, la carta prepagata Monte dei Paschi Carta Spider è pensata esclusivamente per i giovani maggiorenni che hanno necessità di ricorrere ad un sistema pratico e veloce nei pagamenti.

Carta Spider è una delle soluzioni di carta prepagata Monte dei Paschi che permette di effettuare operazioni bancarie con estrema facilità, una carta prepagata multifunzione che può essere utilizzata sia come un comune bancomat ma anche come carta di credito a circuito Visa Electron.

La carta prepagata presentata dal Gruppo Monte dei Paschi di Siena può essere richiesta presso uno degli sportelli della filiale tramite presentazione del documento d’identità dell’utente e a fronte di un costo irrisorio di 10 euro.

Mentre prevedere un canone annuo di gestione carta prepagata di soli 7 euro annuali, costo che sarà azzerato per il primo anno di attivazione. Essendo una carta nominativa sarà possibile svolgere numerose funzioni tipiche di un conto corrente.

Carta prepagata ricaricabile Monte dei Paschi di Siena

La carta prepagata Monte dei Paschi ha molte delle caratteristiche di un tradizionale conto corrente bancario o postale in quanto è possibile accreditare lo stipendio mensile. La carta prepagata proposta agli utenti più giovani ma non solo ha una durata di massimo 5 anni e può essere ricaricata fino a un massimo di 10 mila euro.

La carta prepagata presentata da Monte dei Paschi di Siena consente di effettuare acquisti on line con molta più sicurezza rispetto ad un tradizionale conto corrente, basterà ricaricare la propria carta prepagata per effettuare qualsiasi acquisto on line.

Carta prepagata Monte dei Paschi di Siena

È possibile ricaricare la carta Spider del Gruppo Monte dei Paschi di Siena presso le filiali e gli sportelli bancomat ma anche tramite il sito internet nella sezione dedicata o direttamente usufruendo del mobile banking Paskey internet.

L’internet banking offerto dal Monte dei Paschi consente agli utenti di gestire in totale autonomia la propria carta prepagata ma anche diverse funzionalità come il trasferimento di fondi, ricarica di cellulari, attivazione o disattivazione della carta in particolari casi a scopo cautelativo.

La carta Spider è pensata per gli utenti più giovani, utilizzata principalmente per acquisti on line in questa circostanza però non sarà necessario che l’utente sia titolare di un conto corrente di appoggio.

Tutti i prelievi agli sportelli del Gruppo Monte dei Paschi saranno assolutamente gratuiti per l’utente che ha richiesto una carta prepagata Spider, ricarica che potrà essere effettuata da un’altra ricaricabile Monte dei Paschi a costo zero, tramite modalità on line al prezzo di 1 euro o in contanti  o con addebito su conto corrente al costo di 2,5 euro.

Fineco nasce nel 1999 come broker online ma diventa negli anni a tutti gli effetti una banca che offre ai propri clienti ogni tipologia di servizio, prodotti finanziari a misura del cliente, carta di debito e di credito ma anche carta prepagata Fineco tra le principali tipologie di offerte proposte.

Fineco Bank punta all’innovazione tecnologica, all’efficienza e specializzazione dei servizi, filosofia interna che costituisce per la banca numerosi punti forza, ecco perché è la prima banca nazionale per soddisfazione dei propri clienti.

Carta prepagata Fineco condizioni

Banca Fineco organizza diverse tipologie di servizi pensate appositamente per ogni esigenza del cliente, dai servizi banking e credit online che permettono di snellire ogni aspetto burocratico di gestione dei pagamenti , ma anche servizi di investimento e trading online, passione che spopola sempre più da diversi anni.

La carta prepagata Fineco è studiata nei minimi dettagli, sia tecnici che di immagine per venire incontro alle esigenze soprattutto dei clienti che effettuano di frequente acquisti su internet.

Carta prepagata Fineco Mastercard

Il  SecureCode Mastercard permette di effettuare acquisti in totale sicurezza, come prelevare contante o acquistare presso qualsiasi esercizio commerciale sia in Italia che all’estero, ma anche per pagamenti on line in estrema sicurezza.

La carta prepagata presentata da Fineco mira ad attrarre il pubblico più giovane sempre più attento in termini di design, ma anche clienti consolidati che mirano a particolari caratteristiche tecniche, caratteristiche che rendono realmente completo questo prodotto pensato da FinecoBank.

Una delle caratteristiche principali che attirano sicuramente i clienti più trendy legati alle mode del momento, è data proprio dalla possibilità per il cliente di scegliere lo stile della propria carta prepagata Fineco.

È possibile scegliere il design, dal più sobrio fino allo stile più trendy e scegliere così la carta prepagata Fineco più adatta alla propria personalità.

Qualità tecnica del prodotto presentato da FinecoBank è invece la presenza del nuovo circuito Paypass, innovazione tecnologica che permette di velocizzare i pagamenti dei clienti, grazie alla presenza del chip RFID che permette al possessore della carta di effettuare pagamenti solamente appoggiando la carta al Pos.

Per tutti gli importi inferiori a 25 euro inoltre non sarà necessario che il cliente firmi o inserisca il proprio codice identificativo personale PIN, mentre per tutti gli importi superiori a 25 euro sarà possibile pagare con la modalità contactless ma per una maggiore sicurezza sarà necessario inserire il codice PIN.

La carta prepagata Fineco può essere richiesta da tutti i clienti possessori di un conto corrente online Fineco, disponibile in 12 diverse tipologie di stile per un maggiore tocco di design.  La carta Fineco ha una validità di 3 anni ed è associata al circuito internazionale Mastercard, circuito che consente di effettuare pagamenti in Italia e all’estero.

La carta prepagata Fineco prevede un canone annuo che varia a seconda del periodo nel quale è stato aperto il proprio conto corrente, un canone annuo di 9,95 € per tutti i conti correnti aperti dal 19/03/2012 e di 5,95 € annuali per i conti correnti aperti prima del 19/03/2012.

La carta ricaricabile presentata da Fineco ha un plafond 2.500 euro per tutti i clienti maggiorenni ma può essere richiesta anche per minori con un età minima di 10 anni, in questa circostanza il plafond scende fino a un massimo di 1.000 euro.

Carta prepagata Fineco prelievo

Il prelievo massimo giornaliero per tutti i clienti maggiorenni è di 500,00 € mentre per tutti i titolari minorenni è di massimo 200,00 €, ogni mese la carta prepagata Fineco potrà essere ricaricata fino a un massimo di 10,000 € operazione che potrà essere effettuata direttamente da conto corrente.

Tutti i clienti titolari di un conto corrente online Fineco possono richiedere la carta prepagata direttamente dal sito nella sezione dedicata, attivazione che potrà essere gestita dal cliente in tempo reale direttamente dal portale del sito.

Non è previsto alcun costo di emissione così come non sono previste spese per i costi di ricarica, mentre i prelievi in Italia e all’estero hanno un costo di 2,90 euro fisse a transazione, in caso di furto o smarrimento  a seguito della rigenerazione della carta il cliente dovrà corrispondere alla banca un costo di 4,95 euro.

Fin dal momento della sua introduzione la carta prepagata gratuita ha ricevuto numerosi consensi soprattutto dai clienti più giovani che la preferiscono a carte di credito e bancomat visti i costi di gestione particolarmente elevati.

La carta prepagata gratuita è un metodo di pagamento preferito da chi ha necessità di effettuare pagamenti on line rendendo ancora più sicure le transazioni economiche. Viene concessa da banca o società di credito a fronte di un iniziale esborso del cliente o in forma assolutamente gratuita.

Caratteristica fondamentale della carta prepagata è che l’utente potrà spendere esclusivamente il contante caricato sulla propria carta, mezzo di pagamento ideale per iniziare a responsabilizzare i propri figli e per abituarli a gestire in maniera efficiente la disponibilità monetaria.

Carta prepagata Visa gratuita

Prima di scegliere la migliore carta prepagata gratuita sarà necessario tenere in considerazione il circuito di pagamento, molti istituti ormai offrono ai propri clienti circuiti Visa o Mastercard che consentono di usufruire di una rete di accettazione capillare.

La carta prepagata funziona come un normale bancomat basterà inserire il codice PIN ed effettuare il proprio acquisto con la massima sicurezza.

Esistono due tipologie di carte prepagate a seconda delle possibili caratteristiche: le carte spendibili generalizzate, che vengono emesse da banche e consentono di fare acquisti presso i negozi convenzionati, e le carte fidelity o monouso che permettono di fare acquisti presso lo stesso emittente.

Tra le più famose carte spendibili generalizzate troviamo la Carta Paypal che consente agli utenti di utilizzare il credito caricato precedentemente per effettuare acquisti in negozi convenzionati a circuito Mastercard.

Invece tra le carte fidelity o monouso possiamo citare le carte emesse da Trony o Amazon , gli utenti in questa circostanza potranno utilizzare l’intero valore della ricarica per effettuare acquisti solo presso lo stesso esercizio commerciale.

Carta prepagata gratis online

Tra i principali vantaggi delle carte prepagate gratuite sicuramente l’opportunità di ottenerle con molta più facilità rispetto ai tradizionali bancomat. La documentazione richiesta per le carte prepagate è realmente minima, basterà un documento d’identità e un importo minimo da versare nella propria carta prepagata. Procedura che spesso viene resa ancora più rapida grazie alla sua attivazione online della carta richiesta.

Carta prepagata ricarica gratuita

Al contrario di ciò che avviene per le carte revolving, le banche per le carte prepagate non applicano alcun interesse in quanto il denaro disponibile viene ricaricato direttamente dall’utente tramite una ricarica.

La scelta di ricorrere all’uso della carta prepagata sicuramente è dettata da una maggiore sicurezza soprattutto per effettuare acquisti on line, ma resta un’ottima soluzione anche per chi non dispone di un conto corrente bancario o postale, strumento particolarmente ideale per studenti o giovani.

Tra i principali svantaggi delle carte prepagate è il continuo ricorso ad effettuare ricariche sulla propria carta per poter effettuare gli acquisti sostenendo anche i costi commissionali, caratteristica che per molti rappresenta una nota positiva mentre per altri un limite.

Le carte credito prepagate sono sempre più diffuse. Per quale motivo? Perché non necessitano di un conto e perché consentono di gestire i risparmi in maniera flessibile e sicura, senza il rischio di andare in rosso.

Carte prepagate: come funzionano?

Come funzionano le carte credito prepagate? La principale caratteristica di questi prodotti risiede nel fatto che il cliente ha la possibilità di spendere solo la cifra caricata sulla carta. Cosa significa concretamente? Per capirlo facciamo un esempio specifico e molto semplice, ipotizzando una carta prepagata con un saldo disponibile di 1.000€.

Se il proprietario effettua un acquisto online di 1.200€, l’operazione non va a buon fine, cosa che invece non succede con una carta di credito tradizionale.

Carte credito prepagate con Iban: che cosa sono?

Negli ultimi anni gli istituti di credito non si sono aperti solo alle carte credito prepagate, ma anche alle carte conto. Che cosa sono? Carte munite di un Iban che offrono ai clienti dei servizi molto simili a quelli di un conto corrente tradizionale, come per esempio la domiciliazione delle utenze e la possibilità di accreditare stipendio e pensione.

Tra i vantaggi più importanti delle carte conto è bene ricordare i costi molto bassi, praticamente nulli in confronto a quelli del conto corrente.

Carte credito prepagate BNL: parliamo di MyCash

Come poco fa ricordato, sono davvero tanti gli istituti di credito che offrono ai correntisti la possibilità di richiedere carte credito prepagate. Tra questi è possibile ricordare BNL Gruppo BNP Paribas con la carta prepagata MyCash.

Si tratta di una carta prepagata del circuito Maestro/Cirrus, grazie alla quale è possibile effettuare prelievi sia in Italia sia all’estero. Come si ottiene? Presentandosi allo sportello di qualsiasi filiale del gruppo BNL. Per ricaricarla è possibile fare riferimento al sito internet ufficiale del gruppo bancario - pagando una commissione di 1€ - oppure agli sportelli di filiale (in questo caso la commissione sale a 3€).

Carte credito prepagate Poste Italiane: tutte le informazioni

Il gruppo Poste Italiane è stata una delle prime realtà in Italia a impegnarsi nella diffusione delle carte credito prepagate, offrendo alla clientela un portafoglio molto ampio di prodotti di questo tipo.

La carta Poste Pay è l’opzione base per chi vuole una prepagata legata al gruppo Poste Italiane. Che caratteristiche tecniche ha? Ricordiamo prima di tutto il plafond massimo di 3.000€ e la quota di rilascio corrispondente a 5€.

La carta prepagata Poste Pay di Poste Italiane consente di effettuare acquisti online, a patto che lo store esponga il marchio Visa. La presenza del marchio Visa è necessaria anche sugli sportelli affinché il prelievo di denaro vada a buon fine. Cosa bisogna fare per ottenerla? Rivolgersi a qualsiasi ufficio postale sul territorio italiano e presentarsi allo sportello muniti di carta d’identità e codice fiscale. Il costo complessivo di tale operazione è di 10€ (5€ per il rilascio e 5 per la ricarica minima).

Carta prepagata paypal saldo: la guida. Le carte prepagate sono sempre più diffuse per via della facilità di gestione e della possibilità di effettuare acquisti senza bisogno di un conto corrente, con tutte le spese che comporta.

Anche Paypal ha un prodotto di questo tipo, grazie al quale è possibile fare shopping online su diversi store in maniera rapida e sicura. Chi ha intenzione di attivarlo deve quindi informarsi su come controllare carta prepagata Paypal saldo.

Carta prepagata Paypal Lottomaticard saldo: tutti i passi per visualizzarlo

Vediamo ora come si controlla carta prepagata Paypal saldo. Il primo passo da compiere è quello di entrare nel sito www.paypal-prepagata.com, completamente dedicato alla gestione e attivazione delle carte prepagate Paypal. Una volta aperta questa pagina è necessario entrare nella sezione “Accedi ai servizi”, dove è possibile visionare tutti i dati relativi alla carta Paypal.

Carta prepagata Paypal come vedere il saldo: altre informazioni tecniche

Dopo aver completato questi passi preliminari per controllare carta prepagata Paypal saldo la procedura prevede di cliccare sul record “consulta i movimenti”, posizionato in alto a sinistra.

Una volta completato questo step ci si trova in una pagina di autenticazione, dove è necessario inserire il codice di 16 cifre riportato sulla carta prepagata Paypal e parte del codice puk, che viene rilasciato in sede di attivazione della carta. Dopo aver inserito i suddetti codici è sufficiente cliccare sul tasto “Invia”.

Saldo sulla carta prepagata Paypal: ecco dove vederlo

A questo punto la procedura del controllo carta prepagata Paypal saldo è quasi completa. Gli step che abbiamo descritto nel paragrafo precedente consentono infatti di accedere alla propria area riservata, sulla quale sono visibili tutti i dati relativi alla carta e, ovviamente, anche i movimenti in entrata e in uscita.

Le opzioni di gestione prevedono anche la possibilità di visualizzare i movimenti effettuati in un determinato lasso di tempo, previa selezione preliminare delle date. Per accedere a servizi più avanzati, come per esempio l’esecuzione di bonifici su conto corrente, è necessario entrare nell’area dispositiva.

Carta prepagata Paypal: come accedere all’area dispositiva

Dopo aver dato informazioni su come controllare carta prepagata Paypal saldo è utile chiarire le idee sulle modalità di accesso all’area dispositiva. Perché è utile sapere qualcosa in merito? Perché nell’area dispositiva è possibile accedere a diversi servizi avanzati, che consentono di gestire in maniera ancora più comoda e flessibile la carta prepagata.

Ecco i passi da seguire:

  • Accesso a www.paypal-prepagata.com
  • Clic sul record “Accedi alla tua carta”
  • Accesso alla pagina del sito Lottomaticard dedicata all’attivazione e alla gestione delle carte prepagata Paypal e Lottomaticard
  • Inserimento del Codice Internet e del Pin Internet nella parte della pagina dedicata all’accesso all’area dispositiva.

Il Codice Internet e il Pin Internet possono essere richiesti direttamente dalla pagina del sito Lottomaticard cliccando sulla dicitura “Richiedili ora”.

Perché scegliere la carta prepagata Postepay? Le carte prepagate sono prodotti sempre più diffusi. Per quale motivo?

Prima di tutto perché non necessitano dell’apertura di un conto corrente, poi perché il plafond massimo - che varia di realtà in realtà - consente di tenere sotto controllo con maggior facilità le spese, scongiurando il rischio di andare in rosso (se si prova a effettuare una spesa di entità superiore alla cifra presente sulla carta l’operazione non va a buon fine).

La carta prepagata Postepay è una delle alternative più valide al proposito.

Carta prepagata Postepay Standard: ecco cosa sapere

La carta prepagata Postepay Standard è una delle alternative più diffuse quando si parla di prodotti di questo tipo. La carta Postepay Standard può essere richiesta anche senza la titolarità di un conto corrente, previa presentazione di un documento d’identità e della tessera del codice fiscale allo sportello dell’ufficio postale. Il plafond massimo è pari a 3.000€.

Carta prepagata Postepay junior: come richiederla

Le carte prepagate sono un’ottima alternativa per avviare i più giovani al controllo e alla gestione del denaro. Il gruppo Poste Italiane ha pensato a questa parte di utenza con la carta prepagata Poste Pay junior.

Questa tipologia di carta prepagata può essere richiesta accompagnando il figlio under 18 presso l’ufficio postale e avendo cura di presentare i suoi documenti d’identità (ovviamente sono necessari anche quelli del genitore o di chiunque eserciti la patria potestà).

Il plafond massimo della carta prepagata Postepay junior è pari a 1.000€.

Carta Poste Pay: come ricaricarla

Informarsi sulla carta prepagata Postepay e sulla sua gestione tecnica significa documentarsi sulle modalità di ricarica. Ecco dove si può ricaricare la carta Poste Pay Standard:

  • Presso qualsiasi ufficio postale sul territorio italiano tramite contanti.
  • Presso gli sportelli automatici del circuito Postamat.
  • Tramite il sito ufficiale Poste.it.
  • Direttamente dal proprio smartphone tramite la sim PosteMobile.
  • Tramite la app PostePay disponibile per device iOS e Android.
  • Presso qualsiasi ricevitoria Sisal o tabaccheria convenzionata con la Banca ITB.

Carta prepagata Poste Pay: i limiti di prelievo

Un altro aspetto che è utile approfondire quando si parla della carta Poste Pay riguarda i limiti di prelievo giornalieri.

Con la carta prepagata Postepay Standard è possibile prelevare 250€ dagli sportelli del circuito Postamat. La carta Postepay junior consente invece di prelevare una cifra giornaliera massima pari a 100€. I prelievi mensili dagli sportelli Postamat sono invece illimitati.

Prepagata Postepay: i limiti di ricarica

Gestire una carta prepagata Postepay significa anche avere le idee chiare sui limiti di ricarica. Ecco cosa c’è da sapere in merito:

  • Carta Postepay standard: limite di ricarica annuo pari a 50.000€ (su tutte le carte nominative intestate al medesimo titolare). Dal sito ufficiale Poste.it si possono ricaricare fino a 3.000€ per singola operazione (un singolo ordinante può effettuare massimo due ricariche al giorno).
  • Carta Postepay junior: anche in questo caso vale il limite dei 50.000€ annui di ricarica su tutte le carte nominative intestate al medesimo titolare. Il limite giornaliero di ricarica in questo caso è pari a 1.000€ (limite per ogni singola operazione corrispondente a 500€).

Carta prepagata Postepay smarrimento del PIN: cosa si può fare?

Cosa si può fare in caso di smarrimento del PIN della carta prepagata Postepay? La prima alternativa consiste nel richiedere gratuitamente il duplicato del PIN chiamando il call center di Bancoposta risponde al numero verde 800003322.

Il duplicato del PIN della carta prepagata viene inviato via posta all’indirizzo indicato al momento della richiesta di rilascio della carta stessa (in caso di volontà di ricevere il PIN a un indirizzo diverso è necessario comunicarlo preventivamente all’ufficio postale.

Cosa fare invece in caso di furto? In queste circostanze è possibile bloccare la carta, chiedendone la conseguente sostituzione e il rimborso del saldo disponibile residuo. La carta prepagata Postepay può essere bloccata nei seguenti modi:

  • Contatto telefonico con il numero verde 800902122 (dall’Italia)
  • Contatto telefonico con il numero +390492100149 (dall’estero)

Il titolare vittima del furto entra in possesso della nuova carta con l’eventuale rimborso del saldo residuo in seguito alla ricezione da parte del gruppo Poste Italiane della denuncia presentata dal titolare all’autorità giudiziaria.

Le carte prepagate sono prodotti che stanno conoscendo una grande popolarità. La semplicità d’uso e la possibilità di gestire il denaro senza bisogno di un conto corrente le rendono delle soluzioni estremamente valide. Tra le tante presenti sul mercato merita una veloce analisi la carta prepagata Unicredit.

Unicreditcard Click: tutto quello che devi sapere

Tra le opzioni disponibili per chi è alla ricerca di soluzioni relative a carta prepagata Unicredit è possibile ricordare Unicreditcard Click. Quali sono le peculiarità tecniche di questa carta?

  • Plafond massimo di 5.000€
  • Possibilità di effettuare ricariche 24 ore su 24
  • Nessuna commissione in caso di acquisto del carburante

La carta prepagate Unicreditcard Click può essere richiesta dai giovani dai 14 anni su (dai 14 ai 17 è necessaria la firma di un genitore esercente la potestà sul soggetto minorenne).

Carta prepagata Unicredit con iban: le informazioni su Genius Card

Esiste una carta prepagata Unicredit con iban? La risposta a questa domanda è affermativa e il prodotto che risponde al criterio in questione è Genius Card. Quali sono i vantaggi?

Prima di tutto la possibilità di avere a disposizione molti dei servizi che sono legati al conto corrente, come per esempio la domiciliazione delle utenze e la possibilità di accreditare stipendio e pensione.

La carta prepagata Unicredit Genius è caratterizzata anche da condizioni economiche particolarmente interessanti, ossia il costo di emissione pari a 5€ e il canone mensile corrispondente a 1€, che viene azzerato per gli under 30.

Carta prepagata Unicredit quanto costa: parliamo di prelievi

Quando si possiede una carta di credito o una carta prepagata ci si preoccupa spesso del costo dei prelievi sia in Italia, sia all’estero. Cosa c’è da sapere in merito per quanto riguarda la carta prepagata Unicredit e la Genius Card in particolare? Ecco le tariffe valide.

  • Prelievi ATM su territorio italiano da sportelli Unicredit: nessuna commissione.
  • Prelievi ATM su territorio italiano da sportelli di altri istituti di credito: commissione di 2€.
  • Prelievi ATM all’estero presso sportelli di Unicredit e di altri istituti di credito (zona euro): commissione di 2€.
  • Prelievi ATM all’estero presso sportelli di Unicredit e di altri istituti di credito (zona extra euro): commissione di 5€ con aggiunta dell’1,75% dell’importo prelevato.

Carta prepagata Unicredit costi ricarica: ecco cosa sapere

Molto importante è anche informarsi sui costi di ricarica della carta prepagata Unicredit. Per quanto riguarda la Genius Card le tariffe sono queste:

  • Ricarica iniziale effettuata allo sportello: gratuita.
  • Ricariche successive effettuate presso le sedi Unicredit: commissione di 3€.
  • Ricarica effettuata presso gli ATM Unicredit sul territorio italiano: commissione di 1€.
  • Ricarica effettuata tramite home banking: commissione di 0,50€.
  • Ricarica effettuata via call center: commissione di 2€.

Carta prepagata Unicredit: come richiederla

Dopo aver specificato le caratteristiche della carta prepagata Unicredit specifichiamo quali sono le modalità per richiederla. La procedura da seguire è molto semplice: è sufficiente recarsi presso qualsiasi filiale Unicredit muniti di documento d’identità e tessera del codice fiscale.

Dopo la firma dei documenti è necessario versare l’importo con il quale si ha intenzione di ricaricare la carta. Al momento della richiesta non è necessario presentare alcun documento attestante la ricezione di un reddito da lavoro o da pensione (questo particolare rende la carta prepagata un prodotto molto popolare tra i giovani che studiamo).

Prepagata Unicredit: come utilizzarla e come bloccarla

Cosa si può fare con la carta prepagata Unicredit?

  • Fare acquisti in Italia e all’estero presso di esercizi commerciali convenzionati con il circuito Mastercard.
  • Prelevare contanti presso qualsiasi sportello ATM in Italia e non solo, oltre che presso gli sportelli abilitati.
  • Ricaricare lo smartphone direttamente dagli sportelli ATM Unicredit su tutto il territorio italiano.
  • Pagare il carburante presso qualsiasi stazione di servizio.

La carta prepagata Unicredit è dotata di un microchip che ne garantisce la sicurezza. A tal fine, quando le transazioni superano i 25€, viene richiesto di digitare il PIN (qualsiasi operazione viene comunque segnalata dalla banca attraverso un alert via SMS).

In caso di furto, la carta prepagata Unicredit può essere bloccata chiamando il numero verde 800078777 (dall’Italia) o il numero 00390458064686 (in caso di chiamata dall’estero).